giovedì 24 novembre 2011

la solitudine dell'illustratore

A volte lavorare da casa è una barba micidiale. Succede di essere soli, di essere svegliati da un delizioso rumore di trapani e di mettersi al pc per lavorare, riemergendo dal delirio alla sera, senza che nulla sia mutato e senza aver parlato con anima viva: l'apice l'ho toccato oggi quando, sbattendo contro una sedia, ho chiesto educatamente scusa.
A volte non si può "fare una corsetta" o "prendersi un caffè in centro" semplicemente perchè bisogna lavorare e davvero non c'è tempo, neanche per noi "freelance".
E quando i trapani impazzano da ore, va in crash il (fondamentale) servizio di posta elettronica, e un'amica di famiglia vuole proporre il tuo nominativo per fare la rappresentante del folletto (eeeehhhhh!? Perchè?) anche l'anima più soave è sottoposta a dura prova.
Nonostante io oggi abbia l'attitudine alla vita di un grizzly appena uscito dal letargo, ho disegnato quello che dovevo, con una certa dolcezza. Ho deciso che mi preoccuperò solo quando le sedie cominceranno a rispondermi.

lunedì 21 novembre 2011

a very random post

click to enlarge
1) Extratorino (a very nice magazine from my city) has published this month a big illustration made by me! I've painted a famous -very cosy, but very expensive- cafè of Turin, called "Gatsby".
2) As I told you in one of my previous posts, I took part in an illustration contest with a very hard theme: "Privacy". My image was selected and it will be showed, with the other selected illustrations, in a big exhibition in Cremona (and I'm sooo happy about it!)
3) From  november 30th to december 3rd, I'm going  to visit for the first time the Children's Bookfair of Paris, where I will have the chance to meet the art directors from some French publishers. My mood? Panic and fear right now! argh..
this is the illlustration on extratorino!

venerdì 4 novembre 2011

eppur si muove!

video
Sudore, precisione, risate e un bel po' di muffin al cioccolato...Per non parlare delle mie colorite esclamazioni nello scontrarmi con un programma di compositing... Il risultato è semplicisismo, una sperimentazione più che altro...però però si muove! Lui, me Earl Grey finalmente ha preso vita ed è uscito dalla sua bustina.... Non oso pensare cosa potrà fare in futuro ;) ma voi che dite, vi piace?
ps Ringrazio con tutto il cuore Marta che ha realizzato questo video con me in qualità di fotografa, assistente, creativa entusiasta e sostegno morale nella dura sfida al software! Senza di lei non sarei mai riuscita a realizzarlo.

Mr Earl Grey has decided to left his case and  move! And here you can see the result of hours of hard work with my dear friend Marta  who helped me realise this stop-motion video. 
this is only the first experiment but  the work on it was really funny and i want to show you the first step of this new challenge: what do you think about it?
I thank with all my heart Martha who made this video with me first as a photographer, but also as assistant and enthusiastic creative and moral support in the tough challenge against the software! Without her I would never be able to did it.